Edizione di febbraio di Procycling ora in vendita

Edizione di febbraio di Procycling ora in vendita Posted on gennaio 30, 2018Leave a comment

L'edizione di febbraio 2018 di Procycling è ora disponibile nei negozi del Regno Unito. Presenta Nairo Quintana, uno dei tre gran tour rider di maggior successo al mondo, in copertina, e c'è un'intervista esclusiva e rara con il colombiano all'interno della rivista. C'è anche un libretto di anteprima stagionale di 68 pagine che include ogni gara e ogni squadra nello sport internazionale.

Articoli correlati

Il 4 febbraio, Quintana compirà 28 anni. Ora sta entrando in quelli che dovrebbero essere i suoi anni di punta, con un concentrarsi quest'anno interamente sul Tour de France. Quintana offre raramente interviste approfondite, ma Alasdair Fotheringham lo ha raggiunto mentre preparava i suoi ultimi preparativi per il 2018, per cercare di scoprire cosa rende entusiasmante questo enigmatico pilota. Ci ha riportato alla sua infanzia in Colombia per spiegare come si è sviluppato come ciclista, quali sfide ha affrontato e come i suoi genitori hanno instillato la sua etica del lavoro. Quintana rivela che da ragazzo ha guidato un taxi con suo fratello, lavorando al buio per evitare che la polizia li catturasse. La caratteristica regolare di Procycling Contrappunto che accompagna la nostra intervista, pone la domanda, può Quintana vincere il Tour? Lo stesso Quintana la pensa così: "Sono sempre stato lì, a lottare per questo. Posso vincere ", dice. Analizziamo le sue possibilità e lo paragoniamo agli altri vincitori del Grand Tour. Con una Vuelta e Giro vinci già al suo nome, le sue possibilità sono buone. Ma troviamo anche alcune ragioni per cui ha lottato per vincere il Tour nelle ultime stagioni, dopo un esordio runner-up nel 2013.

Procycling Febbraio 2018 presenta anche la nostra anteprima di stagione, che si divide in due parti. Il nostro libretto gratuito di 68 pagine è il tuo compagno per tutta la stagione, con analisi, previsioni e percorsi di tutte le grandi gare, e uno sguardo dettagliato ai team roster e ai principali corridori di ogni outfit. All'interno della rivista c'è anche uno sguardo approfondito alla stagione 2018, che identifica le principali storie dell'anno e contiene le previsioni avventate del team editoriale per la stagione.

Ci sono buone notizie e cattive notizie per Ben Swift. Il male è che non ha vinto una gara dall'inizio del 2015. I velocisti prosperano sulla vittoria, e tre anni sono lunghi senza vittoria. Ma la buona notizia è che dopo un paio di stagioni colpite da infortuni e sfortuna, così come un trasferimento dal Team Sky agli Emirati Arabi, alla fine del 2017 hanno mostrato promettenti segni del talento che ha portato lo Yorkshireman a podio a Milano -San Remo. Il quinto posto nella corsa su strada dei campionati del mondo ha dimostrato di essere uno dei migliori al mondo in una dura gara di un giorno, e sta attaccando il 2018 con rinnovato vigore. Nella nostra intervista, dice a Sam Dansie cosa è andato storto con brutale onestà e spiega dove pensa che quest'anno andrà bene.

Il Team Sky ha trascorso le ultime due stagioni vincendo il Tour de France e vedendo la propria reputazione interrogato come lo scandalo si rifiuta di andare via. Con l'esito insoddisfacente della saga di 'jiffy-bag', la rivelazione che Bradley Wiggins ha ottenuto TUE per i corticosteroidi prima di tre grandi tour, i continui travagli di Chris Froome sul suo test positivo alla Vuelta e l'insufficiente disciplina impartita a Gianni Moscon per comportamento razzista , la reputazione della squadra britannica viene assalita come non mai. Lionel Birnie, che ha ricoperto la squadra sin dal suo sviluppo e inizio, raccoglie il divario tra il dominio sportivo di Sky e la sua reiterata incapacità di ottenere il suo diritto PR

Nairo Quintana non è l'unico pilota colombiano nato il 4 febbraio con il ambizione di vincere il Tour de France. Un nuovo collaboratore di Procycling, il giornalista spagnolo Fran Reyes, ha incontrato Miguel Ángel López, il pilota dell'Astana noto come "Superman" e gli ha chiesto delle sue speranze e dei suoi sogni nello sport. López ha già ottenuto grandi risultati: il Tour de Suisse ha vinto all'età di 22 anni e l'ottavo assoluto con due vittorie di tappa nella Vuelta dello scorso anno. Ma è anche afflitto da incidenti e sfortuna. Il colombiano prenderà di mira il Giro d'Italia nel 2018 e, pur ritenendo che potrebbe essere ancora ad una stagione da non riuscire a vincere un grande tour, questo è l'obiettivo finale.

Daryl Impey di Mitchelton-Scott ha colpito recentemente titoli per la sua vittoria del Tour Down Under. Il sudafricano è visto dalla sua squadra come l'archetipo del capitano, un pilota che può ottenere risultati da solo e che dà anche tutto per la squadra, sia su strada che fuori strada, e Matt White, manager di Mitchelton, lo definisce "il fulcro" di Il gruppo. Lo abbiamo intervistato sul suo posto nel team, su come è andato dopo la maglia gialla nel Tour de France 2013 (in retrospettiva, in modo molto simile alla sua vittoria TDU) e anche il suo incidente da incubo nel Tour of Turkey 2009, quando è stato presumibilmente spinto fuori dalla sua moto dal velocista olandese Theo Bos ad alta velocità. Impey ci ha rivelato quello che è successo quando i due si sono incontrati per una chiacchierata diverse stagioni dopo, al Tour of Alberta 2014 …

Dei tre cavalieri olandesi nella frazione finale di sette ai Campionati Mondiali di Bergen Chantal Blaak è stato forse considerato il meno probabile per vincere. Dopo tutto, i suoi connazionali Anna van der Breggen e Annemiek van Vleuten avevano vinto praticamente tutto tra loro nel 2017. Tuttavia, come Van der Breggen e Van Vleuten sono stati segnati da vicino, Blaak è scivolato via per una vittoria famosa, nata da tattiche di squadra intelligente e tenacia . Sophie Hurcom si è recata in un campo di addestramento Boels in Spagna per scoprire come l'olandese si sta abituando ad indossare la maglia arcobaleno e scoprire cosa verrà dopo per il campione del mondo.

Anche nella rivista: la nostra solita caratteristica retrò, che sembra al doppio di Giro-Tour del 1982 di Bernard Hinault, una domanda e risposta con Zdeněk Štybar, Lars Bak ci racconta della sua vita nel ciclismo, il corrispondente di cyclingnews Brecht Decaluwé guarda alla carriera di Wout Van Aert nel cyclo cross e on the road, sbavando sugli ultimi pro kit in Wish List, prova il Look 785 Huez RS, Jens Voigt e Dan Martin, i nostri columisti regolari, fanno le loro previsioni per la stagione a venire e Dan Martin.

Presentiamo anche i nostri tre diaristi per il 2018: Steve Cummings, Cecilie Uttrup Ludwig e Dylan Teuns, che ci porteranno nei loro mondi e vi porteranno dispacci per tutta la stagione, nonché, si spera, alcune grandi vittorie. Inoltre: azione brillante e bellissime foto di paesaggi dei migliori fotografi di ciclismo.

Procycling Febbraio 2018 ha un prezzo di £ 5,50 ed è disponibile nelle edicole del Regno Unito ora.

Per iscriverti a Procycling, clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *