Ad esempio, pronto a soffrire mentre impara le corde

Ad esempio, pronto a soffrire mentre impara le corde Posted on gennaio 31, 2018Leave a comment

Niklas Eg era uno dei tanti giovani piloti che si sono dichiarati talenti per il futuro durante la stagione 2017. Un terzo posto al Tour de l'Avenir ha contribuito a suggellare un contratto con Trek-Segafredo per il 23enne, che ha fatto il suo debutto con il team WorldTour al Tour Down Under e Cadel Evans Great Ocean Road Race. L'Herald Sun Tour alla fine di questa settimana completerà il suo impegnato programma di corse australiane.

Con la sua città natale di Herning e adottata a casa a Girona con temperature a zero gradi, Eg ha spiegato a Cyclingnews che ha richiesto un warm- Il tempo inizia con la sua carriera con Trek-Segafredo.

"Abbiamo parlato del fatto che sarebbe stato meglio per me correre qui con le temperature più calde perché non mi piace il clima freddo", ha detto. "Per me è meglio cavalcare nel caldo, forse non nei 40 gradi in più ma normalmente il clima più caldo è migliore."

Ad es., Non era l'unico podio del Tour de l'Avenir ad allinearsi ad Adelaide per iniziare la stagione 2018. Il vincitore assoluto Egan Bernal stava facendo il suo debutto con Sky in gara e il secondo classificato Bjorg Lambrecht doveva anche correre, ma è stato escluso a causa delle regole UCI che imponevano ai corridori di archiviare i dati relativi ai luoghi di permanenza per 42 giorni prima di poter correre.

While Ad esempio, stava cavalcando il supporto del compagno di squadra Ruben Guerreiro e, in generale, imparando il mestiere delle corse WorldTour, Bernal era in testa per Sky. Il giovane colombiano è partito alla grande e ha consegnato alla squadra britannica il miglior premio per i giovani piloti e il sesto alla classifica generale. Dopo aver visto le prestazioni e i risultati di Bernal, Eg ha spiegato che, mentre il suo focus 2018 è lo sviluppo, un risultato GC è certamente realizzabile.

"Conosco molti dei ragazzi degli U23 e vedo che stanno andando davvero forti [in Australia] ma, nel gruppo, mi sento bene ", ha detto. "Ovviamente non stiamo correndo così velocemente ma nelle finali, puoi sentire che i professionisti più anziani hanno un'altra marcia.

" So che quando vedi Bernal e alcuni degli altri ragazzi si esibiscono, penso che sia qualcosa che posso fare anche così. Ci vuole tempo, però. Sogni sempre ma sono pronto a soffrire e so che il primo semestre sarà difficile. È un processo di apprendimento. "

Assistere la transizione di Eg nel WorldTour è un gruppo di danesi del gruppo. In sala con il campione di strada danese Mads Pedersen, Eg ha anche parlato a suo agio dentro e fuori in bici per la sua visita di debutto in Australia e, per Eg, la quantità e la qualità dei suoi compatrioti nel gruppo assicurano che nessun giovane danese sia ammesso dalle aspettative dei suoi successi e trionfi passati.

"Non c'è pressione su uno pilota specifico, ci stiamo solo aiutando a vicenda e il ciclismo danese ha un futuro brillante ", ha concluso Eg.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *